L’eterosessuale egoista

Qui una anticipazione. Della parte che riguarda questo blog avremo modo di parlare fra qualche giorno.

Posted by Emidio Picariello on May 12th, 2011 | Filed in credenze, varie ed eventuali | 28 Comments »


28 Responses to “L’eterosessuale egoista”

  1. Erika Says:

    Letto d’un fiato. Ti stimo…. profondamente 🙂 Bravo Emidio

  2. Ramu Says:

    Trovo molto strano questo blog e non comprerò questo libro,c’è qualcosa che non quadra..distinti saluti

  3. admin Says:

    @ Ramu:
    Ce ne faremo una ragione…

  4. Ponga Says:

    Ramu scrive:

    Trovo molto strano questo blog e non comprerò questo libro,c’è qualcosa che non quadra..distinti saluti

    Sì, è vero! è strano il tuo blog. Ti devo dire che: i tuoi scritti hanno le caratteristiche di quelli che si sono allontanati:
    Stabilisci una linea di ragionamento e non ti attieni ad essa.
    Tiri fuori cento argomenti nelle più disparate direzioni.
    Non hai una speranza da comunicare: non hai nulla da edificare ma solo da demolire.
    Usi parole ed espressioni che tendono a denigrare chi la pensa diversamente da te.
    Hai capito? Segno che sei un apostata e non voglio parlare con te. E poi mi insospettisce tutta questa omofilia: ti sei lasciato traviare dallo strapotere omosessuale che c’è in Italia. Ora fanno pure le leggi! sono capaci di travisare la realtà al punto che disse coso: “fanno dritto il rovescio e rovescio il diritto”.

  5. Mav Says:

    … che sia un apostata o qualcosa di simile si era capito..
    … che non abbia una direzione chiara si evince da le molteplici cazzate che scrive…
    … non è da demonizzare perchè ogni uomo ha il diritto di fare le proprie scelte e mostrarle agli altri…
    … nelle molteplici stronzate si leggono fatti molto dolorosi per chi li ha vissuti e solo per questo merita di essere preso almeno in considerazione!
    Caro Ramu, non condivido la parole del blogger, ma la tua omofobia è altrettanto pericolosa della sua omofilia.
    Quanto sarebbe bello che entrambi seguiste quel che veramente insegna la Bibbia…
    C’è chi la legge ma a modo suo e chi non ne vuole più sentir parlare e l’effetto è pressocchè identico!
    I poli li differenziamo in più e meno ma restano comunque poli!
    Saluti e baci a tutti

  6. admin Says:

    Se dici che scrivo cazzate ti prendi la responsabilità di dire quali e di dimostrarlo.
    In che modo l’omofilia sarebbe pericolosa, di preciso?
    E sì dai seguiamo tutti la bibbia…
    http://www.uaar.it/ateismo/controinformazione/atrocita-bibbia

  7. Mav Says:

    … ma credi davvero cha dare il diritto a due omossessuali di adottare una creatura sia una cosa giusta? possono stare assieme, trombare, sposarsi ma non potranno mai essere riconosciuti come una famiglia.
    cosa dice il cervello a te e agli altri come te? prova a vivere tu con due padri o due madri. prova a sopravvivere alle ingiurie della gente. prova a crescere e acquisire una reale percezione di te stesso in un ambiente che è sbagliato e controverso fin dall’inizio.
    non me ne frega un cazzo se credi in Dio o meno ma evita di sparare sentenze su argomenti che solleticano solo il tuo ego.
    Sarai anche un laureato e una persona intelligente ma sicuramente priva di qualsiasi cognizione per far crescere una vita, un figlio!

    per quanto riguarda la bibbia intendevo solo dire che contiene degli insegnamenti che tutt’ora rispettiamo, naturalmente o istintivamente così come il corano e il Sutta Piṭaka o i Kami scintoisti. ateo o agnostico che sia, se proclami tanto il rispetto per i diritti degli omosessuali hai il dovere di rispettare anche le idee di qualcuno.

  8. admin Says:

    Ambiente sbagliato? Ma come ti permetti, razzista! Ma cosa pensi, di poterlo decidere tu che cos’è un ambiente sbagliato? Io ti ho linkato studi che dicono esattamente il contrario,tu su cosa basi la tua teoria? Sui tuoi pregiudizi?

  9. Ponga Says:

    @ Ponga:
    ehm…il mio commento, quello che conteneva la parola omofilia -che ho inventato sul momento, ma evidentemente esisteva già- era ironico. Forse è fuori tema questa discussione.

  10. Erika Says:

    Mav scrive:

    http://www.uaar.it/ateismo/controinformazione/atrocita-bibbia

    Sai cos’è un ambiente sbagliato per un bambino? E’ una famiglia in cui non riceve amore ma botte, dove i suoi bisogni non sono presi in considerazione, dove non è amato. Questo è un ambiente sbagliato. Una famiglia fatta di padre e madre, di due padri, due madri o un single, dove un bambino viene amato, accudito e curato non ha niente, ASSOLUTAMENTE niente di sbagliato.
    Come diceva giustamente Emidio nel suo post sarebbe come dire che una famiglia con padre di colore e madre italiana è un ambiente insano. E’ puro razzismo. L’omofobia che trova le sue giustificazioni nella Bibbia o in Dio è ancora più spaventosa e ripugnante.
    Si può non essere d’accordo con quello che viene raccontato in questo blog (a mio parere solo perché non si conosce assolutamente la realtà dei Tdg e di cosa voglia dire uscirne) ma se si pensa davvero che qui ci siano scritte emerite cavolate basta semplicemente cliccare sulla crocetta in alto e uscire. Nessuno ha bisogno di subire la frustrazione di gente con poco senso civico.

  11. Mav Says:

    quel link non è altro che un sito di atei e agnostici ma prometto che approfondirò la questione.

    invece di certi studi prova a leggerti qualche libretto di puericultura che sicuramente ti schiarirà le idee su come crescere un bambino.

    non sono razzista ma dinanzi allo scialbo sapore delle tue parole sono grato a Dio o all’evoluzione che almeno un punto fermo ce lo ha dato, i figli si fanno fra maschi e femmine!

    anche se la costituzione riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul
    matrimonio non afferma che un matrimonio omosessuale può dar vita ad una società naturale chiamata famiglia.

  12. Erika Says:

    @ Mav:
    in realtà volevo citare le tue parole ma ho citato per sbaglio il link.

    Non sono ancora pratica che ci vuoi fare.
    Sei libero di pensare quello che credi e libero di pensare che l’unica famiglia possibile sia quella fatta di donna e uomo. Anche se magari poi neanche guardano in faccia i proprio figli, anche se magari rimpiangono il giorno in cui li hanno generati. Ma sono donna e uomo, e quindi il migliore ambiente possibile. Convinto tu…

  13. admin Says:

    No vabbè, ma non puoi dire cose a caso. Il link di cui parlo è nell’articolo e parla di adozioni omogenitoriali. Non c’entra con la bibbia. È uno studio scientifico che dice che i figlio di coppie omoparentali stanno bene come gli altri. O contrapponi uno studio che dice il contrario o sei razzista. È semplice. Poi: la corte costituzionale, parlando di matrimonio ha detto che deve decidere il legislatore, quindi quello che dici non ha fondamento giuridico. Non funziona che la tua sensibilità diventa il modo in cui si deve interpretare il mondo, sai, esistono parametri oggettivi.

  14. Ciro Says:

    A mio modesto parere questo blog, come il libro che ha scritto Emidio e un modo per far conoscere a più persone possibile il mondo ASSOLUTAMENTE sbagliato e insano dei tdg , che non sto qui a descrivere, poichè non ne sarei in grado visto la complessità della cosa.
    Non capisco cosa centri il discorso sugli omosessuali.
    Bambini con genitori omosessuali? questo mi pare indegno! e certamente sarebbe normalissimo se si darebbe un bambino ad un uomo di colore con una donna bianca o cinese con slava o congolese con austriaca sempre se sposati!
    Naturalmente spero di non aver offeso nessuno , non è questo che voglio.

  15. admin Says:

    Ciro, ti credo. Non vuoi offendere nessuno. Però adesso dimostri la tua buona fede andando in libreria, comprando “in nessun paese” ivan scalfarotto, piemme, 2010 lo leggi e poi ne riparliamo, ok? Tanto se ti è piaciuto “geova non vuole che mi sposi” ti piacerà anche quello.

  16. Ciro Says:

    Emidio non credo di dover dimostrare niente a proposito della mia buona fede , ” la mia parola” ,comunque lo farò non so quando ma lo farò. Ma non credo di poter cambiare posizione a proposito dei bambini! ho amici omosessuali e li rispetto come rispetto tutti, e loro stessi mi dicono che è una grandissima “ca…ta” questa possibilità.
    PS EMIDIO ti confesso che non leggevo un libro da un decennio!!!!! hahahhahhaha che vergogna!!!!!!!

  17. Heretiq Says:

    “Hai capito? Segno che sei un apostata e non voglio parlare con te”

    Non te lo vorrei dire ma… lo hai appena fatto. Se conosci il significato di quella parola e del suo contesto… you’re doing it wrong.

    “cosa dice il cervello a te e agli altri come te? prova a vivere tu con due padri o due madri”

    Prova tu a vivere con un solo genitore o neanche quello… e non necessariamente a causa della morte.

    “…prova a crescere e acquisire una reale percezione di te stesso in un ambiente che è sbagliato e controverso fin dall’inizio…. ma non potranno mai essere riconosciuti come una famiglia”

    Da cosa? Da chi?
    Anch’io sono etero e anch’io trovo “strano” (nel senso di insolito, inusuale) pensare a uno scenario del genere. Ma fermatevi solo un attimo a pensare a quante cose “strane” o “sbagliate” sono oggi collettivamente ritenute “normali” o “legittime” … rispetto solo a meno di un secolo fa, giusto per non allargarsi troppo.

    Ti preoccupi della percezione e dell'”identità” delle creature? Non so quanto “giusto” o “sbagliato” possa essere (per quanto relativi siano questi concetti), ma una cosa la so per certa: c’è molta più tolleranza, rispetto e senso di Responsabilità per le loro Scelte, e quelle degli altri, negli omosessuali che in molte altre famiglie per bene, nel senso “canonico” del termine. Quanti omossessuali conoscete che vanno in giro per strada a denigrare gli etero, oppure che li assalgono e li picchiano di notte mentre baciano la propria compagna?
    Sono praticamente certo che uno dei valori più importanti che questi genitori possono trasmettere ai propri figli sia quello della Libertà di Scegliere di essere se’ stessi, scevri da ogni pregiudizio (e timore dello stesso), influenza o pressione esterna, sociale o religiosa che sia. Mi aspetto che, in virtù della loro vita e delle loro esperienze, potranno insegnare ai loro figli il vero significato della parola Tolleranza. Tutti cosmopoliti qua eh?

    Quanti di voi hanno mai dovuto assumersi la responsabilità di Scelte che, al minimo, implicavano mettersi – letteralmente – contro la famiglia e quelli che fino al giorno prima erano vostri amici, perdendoli più o meno per sempre?

    E per dio, imparate a scrivere in italiano.

  18. Ciro Says:

    heretiq , me la dai tu qualche lezione di italiano ? dai su !!!

  19. admin Says:

    Però, Ciro, nella vita cambiare opinione è molto bello. Significa crescere. Non sempre succede, ma bisogna darsi questa possibilità. Pensare di non poterla cambiare si chiama pregiudizio e non è una bella cosa. Leggi, informati e poi sentiti libero di rimanere della tua ideao di cambiarla.

  20. selmarjoss Says:

    non è che sia poi così “naturale” fare figli tra maschi e femmine. Le lumache sono ermafrodite per esempio (maschi e femmina assieme, un terzo sesso) e i rapporti omosessuali sono molto più presenti in natura di quanto la gente non pensi di solito. Questo potrebbe smentire il fatto che il sesso serva solo a fare figli (come dal medioevo a oggi c’è stato detto) ma che, forse (e dico forse) il sesso sia il “naturale” completamento di due esseri che si “amano”@ Mav:

  21. Ciro Says:

    Emidio, non credo tu sappia quante volte ho cambiato opinione! te lo assicuro, ho visto situazioni che non tutti hanno avuto la fortuna di vedere e grazie a quello sono cresciuto e migliorato ed eliminato i miei pregiudizi verso la brava gente.
    Ma caro Emidio , ora far crescere un bambino in una famiglia di due maschi o femmine è al quanto assurdo, e non esiste libro e studio che potrebbe dimostrare il contrario, ci sono magari pareri di gente come Selmarjoss che addirittura , per far valere le sue ragioni paragona gli ESSERI UMANI agli Animali.
    Naturalmente ora direte che gli animali sono come noi, allora io vi dico che non sono più in grado di andare avanti nella discussione visto la mia poca cultura a confronto della vostra che siete plurilaureati.

  22. elena Says:

    Mav scrive:

    … ma credi davvero cha dare il diritto a due omossessuali di adottare una creatura sia una cosa giusta? possono stare assieme, trombare, sposarsi ma non potranno mai essere riconosciuti come una famiglia.
    cosa dice il cervello a te e agli altri come te? prova a vivere tu con due padri o due madri. prova a sopravvivere alle ingiurie della gente. prova a crescere e acquisire una reale percezione di te stesso in un ambiente che è sbagliato e controverso fin dall’inizio.

    tutti gli studi in materia dimostrano che i bimbi che hanno due padri e due madri crescono altrettanto bene degli altri (nel caso di due madri è provato che crescono ancora meglio, ma io sospetto che dipenda dal fatto che mediamente sono più istruite, non dal loro genere e orientamento sessuale).
    Leggi qui http://www.style.it/news/le-notizie-del-giorno/2010/6/07/i-figli-di-coppie-lesbiche-credono-di-piu-in-se-stessi.aspx

    Poi c’è una cosa del tuo argomento che non capisco: tu accusi i genitori dell’odio a cui potrebbero essere esposti i figli. Non pensi che sono atteggiamenti come il tuo a diffonder3e e fomentare l’odio? inizia tu a non aggredire i gay e le lesbiche, e vedrai che i loro figli cresceranno meglio.

    Un’ultima cosa: i gay e le lesbiche fanno figli da sempre, che a te piaccia oppure no. Il primo esempio di co-genitorialità tra donne è proprio nella Bibbia, nel libro di Rut… A Rut nacque un figlio, concepito con Booz. Ma Noemi “se lo pose in grembo e gli fu nutrice” e “tutte le donne dicevano: “è nato un figlio a Noemi”.

  23. Denni Says:

    Vorrei far presente che condividiamo una discreta percentuale di DNA con le scimmie… alcuni di noi anche di più, a giudicare dai direttori dei TG di Mediaset… a parte ciò, un sempre più corposo numero di studi scientifici compiuti in ambito di psicologia/psicoterapia, biologia evoluzionista e neuroscienze ribadisce con forza che l’omogenitorialità è un fenomeno che non determina nessuna particolare deriva nè psicopatologica nè sociale; al contrario, ciò che caratterizza la qualità delle cure genitoriali è altro, che chiaramente non sto qui a riassumere per ovvie ragioni di spazio. Allo stesso tempo, creare diritti per le famiglie omosessuali è fattore di stabilità sociale e personale. Diverso ragionare sulla risposta delle varie comunità italiane alla presenza di famiglie omosessuali, cosa sulla quale occorrerebbe lavorare per favorirne l’integrazione (vedi IKEA, anche se per motivi commerciali, e non Giovanardi). All’amico così schierato a favore della famiglia “canonica” consiglio di leggere “Citizen Gay” di Lingiardi, ma anche “South Park e la filosofia” (a proposito di alta cultura!!!), che presenta proprio un capitoletto sul tema, se non ricordo male… e poi come dimenticarsi dei fenicotteri rosa Carlos e Fernando?
    http://oknotizie.virgilio.it/go.php?us=2120482093dc01e5

  24. Ciro Says:

    va bhe dai ! tanto non avranno mai questa possibilità , come io non avrò mai la possibilità di volare, eppure mi piacerebbe, dunque no problem.
    Vedo che come i tdg si ha una risposta a tutto anche contro la logica.
    e continuare a paragonarsi agli animali e veramente illogico .
    ps.Ciao Emidio

  25. admin Says:

    Allora, lasciamo stare il paragone con gli animali: serve solo per confutare che l’omosessualità non sia naturale. Che cos’è naturale? un po’ tutto e un po’ niente, e l’omosessualità lo come le altre cose.
    Poi: non è vero che questa possibilità non ci sarà mai, c’è quasi in tutto il mondo e non si capisce perché in Italia non ci debba essere.

    Poi: Denni è uno psicologo psicoterapeuta, ti sono stati linkati studi scientifici. E’ contro la TUA logica, caro Ciro, ma la logica e la scienza danno ragione a chi sostiene i diritti dei bambini di essere adottati da persone che li amino senza discriminazione di razza, orientamento, idee.
    Mi dispiace ma chi ha una posizione dogmatica fra te e gli scienziati che hanno studiato i fatti, penso proprio che sia tu.

  26. Ciro Says:

    Che sia uno psicologo psicoterapeuta sono contento , visto che è la prima volta che mi confronto con una persona di un certo rango , ma Emidio mi aspettavo di meglio sinceramente che un paio di libri e un link ,magari scritti da persone di parte e poi mettere in mezzo quella minkia fritta di emilio fede non ha senso!
    Con tutto il rispetto verso il dott.Denny non credo che tutti i suoi colleghi sono della sua idea dunque il suo parere lascia il tempo che trova.
    Oh ma mi state a fa veni il mal di testa però siete troppo complicati ! io faccio il Soldato lo sai!

    EMIDIO scrivi un’altro libro su quella setta!!!!! Ciao

  27. admin Says:

    Però Ciro, perché io e Denni saremmo di parte? Siamo entrambi eterosessuali. Il punto è che non esistono studi che dimostrino il contrario di questo.
    Non c’entra se fai il soldato o il dottore. Se dobbiamo parlare di munizioni il tuo parere vale più di quello di Denni, ma allora se parliamo di salute mentale perché non ti fidi di chi ha studiato e cercato per anni di capire quale sia il bene del bambino?
    Questo combatto dei tdg e del nostro bel paese: le idee senza fondamento alcuno difese come fosse una questione personale.

  28. MatteoS Says:

    XD mi ero perso questo epic thread sull’omosessualità.

    Mav for president. Lo amo. Sono letteralmente caduto dalla sedia leggendo il suo intervento. Così tanto carico di satira da apparire vero.
    Perchè lui scherzava, no?
    No?

    no.

Leave a Comment

AWSOM Powered