A morte, eh, mica si scherzava

Siete arrivati fin qui? Bravi, il bello deve ancora arrivare. Andiamo a vedere l’amorevole Dio del vecchio testamento come ci suggerisce di risolvere la questione.

16 Aaronne, fratello di Mose, si trovo davanti a una situazione difficile in relazione a due suoi figli. Pensate come dev’essersi sentito quando i figli Nadab e Abiu offrirono fuoco illegittimo a Geova e questi li fece morire all’istante.

Eh, mica se voi vi sentite delle merde per aver lasciato marcire i vostri figli sotto un ponte, ai fedeli servitori di Geova del passato è andata meglio! Nadab e Abiu furono uccisi all’istante. Oh, wait, wait, wait. Per aver offerto fuoco illegittimo a Geova. Ah. Fico. Scusa, eh, signor dio di Amore. Io ho scritto un blog, non ho neanche un accendino. Così, dico, per chiarire.

Naturalmente ciò pose fine a qualsiasi associazione i due potessero avere con i loro genitori.

Naturalmente. Come è naturale morire per essere stati disubbidienti a Dio. Di tutti gli avverbi del mondo, naturalmente è quello che avrei usato con meno probabilità. Ma insomma. Naturalmente.

Ma non e tutto. Geova comando ad Aaronne e ai suoi figli fedeli: “Non andate con le teste scompigliate, e non dovete strappare le vostre vesti [in segno di lutto], affinchè non moriate e affinchè [Geova] non si indigni contro tutta l’assemblea”. (Lev. 10: 1-6) Il messaggio è chiaro. Il nostro amore per Geova dev’essere più forte del nostro amore per i familiari che gli divengono sleali.

Familiari. Capito. I figli non sono più figli. Sono “familiari che gli divengono sleali”. La completa spersonalizzazione della situazione, il prevalere della condotta – ipotizzata fra l’altro, io per esempio sono uno che si comporta piuttosto bene – tutto porta alle risposte ovvie a quelle domande retoriche. Dovete amare più Geova che i vostri figli. Cosa non capite?

17 Oggi Geova non mette immediatamente a morte quelli che violano le sue leggi.

E noi che violiamo le sue leggi non possiamo che rallegrarcene.

Amorevolmente dà loro l’opportunita di pentirsi delle loro opere ingiuste. Ma come si sentirebbe Geova se i genitori di un trasgressore impenitente continuassero a metterLo alla prova frequentando senza necessità il loro figlio disassociato?

Eh, ma allora dillo. Vuoi far sentire Geova di merda? Ti prendi questa responsabilità? Guarda che se vedi tuo figlio disassociato non per necessità a Geova gli vengono gli attacchi di panico, sai? E non sai che casino trovare un sacchetto di carta così graaaaande da moderare l’iperventilazione di Geova.

Bene, fratelli, se avete sopportato i miei deliri – e la mia rabbia – e siete arrivati fin qui, avrete sicuramente trovato la risposta alla domanda:

16, 17. Cosa possiamo imparare riflettendo sull’esempio di Aaronne?

Citazioni tratte dalla Torre di Guardia 15/07/2011 edita in Italia dalla Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova

Posted by Emidio Picariello on May 11th, 2011 | Filed in credenze | 11 Comments »


11 Responses to “A morte, eh, mica si scherzava”

  1. Ponga Says:

    Mi chiedo che effetto avrà davvero questo articolo sui genitori dei disassociati. A qualcuno suonerà un campanellino d’allarme? Un briciolo di coscienza non omologata alla Torre di Guardia, a qualcuno, sarà rimasto? Uno solo in quelle congregazioni, penserà: “cazzo, ma questo è delirio!”
    ti ringrazio per l’immagine di geova con l’attacco di panico. Già era un cane, ora me lo vedo come una ragazzina isterica nel corpo di un vecchio barbuto. Con queste immagini mi hai inoculato il vaccino definitivo alla propaganda dei testimoni. grazie. (per sapere, ma in italia la bestemmia è reato?)

  2. Matteo Says:

    @ Ponga:

    in Italia è reato anche il turpiloquio… Ma ultimamente mi pare che manco i reati maggiori vengano considerati.
    Cmq se ti consola sui libri di bukowski ci sono scritte le bestemmie.

    Sarebbe interessante in realtà cercare di capire PERCHE’ la wt ha pubblicato questo articolo.

  3. Ponga Says:

    @ Matteo:
    allora proverò ad essere più rispettosa delle leggi, scusate. farò le virgolette con le dita o scriverò cit. Bukowski, tutte le volte che le mie frasi conterranno divinità e suini…ah, le licenze poetiche…che bella cosa!
    Credo che il gran numero di figli TdG disassociati siano un pericolo per le congregazioni. Figli e genitori in genere parlano e le idee “apostate” possono così infiltrarsi insieme ai dubbi. Demonizzare i figli disassociati, bollarli come impuri e “spiritualmente morti” è una difesa. Genera sofferenza, sia nel figlio che nel genitore, e la sofferenza è amica della religione. La mia speranza è che dalla sofferenza nasca anche la ribellione…Ma è una speranza da ridere.

  4. Ponga Says:

    e il gran numero di figli TdG disassociati siano un pericolo
    volevo dire sia un pericolo

  5. Matteo Says:

    Che schifo. Da vomito. Questi andrebbero banditi, sono ai livelli dell’islam radicale e fondamentalista

  6. Matteo Says:

    Matteo scrive:

    Che schifo. Da vomito. Questi andrebbero banditi, sono ai livelli dell’islam radicale e fondamentalista

    Aiuto. C’è un altro “Matteo”. Ma non sono io. E adesso come ci distinguiamo?

  7. sara Says:

    ci manca solo che li marchiano con la lettera scarlatta “A” come apostata….e poi accusano noi di perseguirli…ma se se la cantano da soli!!!

  8. Erika Says:

    Carissimo, mi permetto di parlarti così perchè anche se virtualmente, leggendoti mi sembra di conoscerti un po’.
    Ho letto questo articolo ed è stato una mazzata. I tuoi commenti però mi hanno persino fatta sorridere..anche perchè erano gli stessi che ho fatto io. Sono ex tdg dal 2005 e mia madre dopo aver letto l’articolo di maggio, una settimana fa, mi ha scritto una lettera di addio.
    Geova ora sarà tanto contento. Le sue parole sono state “Geova viene prima di te”.
    Amen

  9. Matteo Says:

    @ Erika:
    🙁

  10. nomade Says:

    17 Oggi Geova non mette immediatamente a morte quelli che violano le sue leggi.

    Si, ma vedete quello che dovrebbe avvenire.

    Geova Dio è il supremo Giudice dell’umanità, anche se delega l’effettivo compito di giudicare. Secondo Atti 17:31
    “I vivi” saranno la “grande folla” che sopravvivrà ad Armaghedon. (Rivelazione 7:9-17

    Alla fine del Giorno del Giudizio, i sopravvissuti ‘verranno alla vita’ nel senso più pieno come esseri umani perfetti. (Rivelazione 20:5)

    I sopravvissuti? Si è una lotta per la vita.

    5 Di conseguenza Geova vide che la cattiveria dell’uomo era abbondante sulla terra e che ogni inclinazione dei pensieri del suo cuore era solo cattiva in ogni tempo. 6 E Geova si rammaricò di aver fatto gli uomini sulla terra, e se ne addolorò nel suo cuore. 7 Geova dunque disse: “Cancellerò gli uomini che ho creato dalla superficie del suolo, dall’uomo all’animale domestico, all’animale che si muove e alla creatura volatile dei cieli, perché davvero mi rammarico di averli fatti”.

  11. admin Says:

    Solo che per me la bibbia non ha valore. Soprattutto quando dice cose crudeli. Come la mettiamo?

Leave a Comment

AWSOM Powered