How to: uscire dai testimoni di Geova

Quando sei diventato testimone di Geova non puoi più uscirne. Indietro non si torna, e il futuro dell’Italia è sul mare. Abbiamo descritto il processo per entrare e quello per staccarsene mentalmente. La procedura per uscirne fisicamente invece è abbastanza complessa e ci apre un’altra porta, quella delle sanzioni.

Io mi sono dissociato definitivamente nei primi anni del nuovo millennio (fico detto così, eh?) ma non frequentavo più da molto tempo e non credevo più da moltissimo tempo. Dovevano passare le fasi che vi ho descritto prima, doveva maturare nella mia testa la consapevolezza che una scelta chiara è migliore di una non-scelta, anche se ci sono delle conseguenze, come sempre.

Se sei un testimone di Geova vai a predicare, se non vai a predicare per un mese – non consegni il rapporto – sei irregolare. Nella relazione con gli altri non cambia molto. Gli altri testimoni di Geova continuano a parlare con te come se niente fosse, continuano a frequentarti e soprattutto cercano di incoraggiarti.

Se non vai a predicare per un tot di mesi di fila sei inattivo. Questo fa di te, di fatto, una persona poco spirituale. Tipicamente le persone inattive non vanno neanche più alle adunanze, per cui le frequentazioni con i testimoni di Geova sono minori. Ma se capita cercano di coinvolgerti in attività di svago e se ti trovano per strada non perdono occasione di parlarti e di incoraggiarti.

Puoi restare inattivo anche tutta la vita. L’importante è che tu non commetta peccati. Sia che tu sia un testimone di Geova attivo o inattivo l’importante è che tu non commetta peccati. Se qualcuno dice agli anziani della congregazione che hai commesso un peccato loro ti chiamano e ti fanno un comitato giudiziario. Ci sono dei peccati – fumo, immoralità sessuale, droga – che sono passibili di disassociazione, degli altri che invece portano solo a delle sanzioni. Se a riportare il peccato non è un testimone di Geova, però, la sua “spiata” non vale, non è considerata attendibile.

Se ti dissoci o vieni disassociato – cioè scegli di uscire dai testimoni di Geova o vieni buttato fuori, a quel punto sei un disassociato. Il disassociato non può avere nessun contatto con gli altri testimoni di Geova. Solo due anziani una volta all’anno vanno a trovarlo e gli dicono che Geova non ha ancora chiuso la porta e gli raccontano la storia della pecorella smarrita.

L’atteggiamento dei testimoni nei confronti di un disassociato è questo:

Why is such a firm stand appropriate even today? Well, reflect on the severe cutting off mandated in God’s Law to Israel. In various serious matters, willful violators were executed. (Leviticus 20:10Numbers 15:30, 31) When that happened, others, even relatives, could no longer speak with the dead lawbreaker. (Leviticus 19:1-4Deuteronomy 13:1-517:1-7) Though loyal Israelites back then were normal humans with emotions like ours, they knew that God is just and loving and that his Law protected their moral and spiritual cleanness. So they could accept that his arrangement to cut off wrongdoers was fundamentally a good and right thing.—Job 34:10-12.

Provo a tradurvelo, non prometto niente sulla qualità della traduzione. Ma il mio inglese è sufficiente alla comprensione.

Perché una posizione così ferma anche oggi? Bene, riflettete sul taglio severo che aveva le legge di Dio data agli Israeliti. In varie serie circostanze, i peccatori volontari erano giustiziati. (Leviticus 20:10Numbers 15:30, 31) Quando questo accadeva, gli altri, anche i parenti, non potevano più parlare con il peccatore morto. (Leviticus 19:1-4Deuteronomy 13:1-517:1-7) Anche se gli israeliti di allora erano degli essere umani normali con emozioni come le nostre, sapevano che Dio è giusto e amorevole e che ha il diritto di proteggere la loro pulizia morale e spirituale. Così loro potevano accettare il fatto che tagliare via i trasgressori era fondamentalmente una cosa buona e giusta. —Job 34:10-12.

Una “sorella” ha detto a mia madre: “meno male che non siamo in Israele, altrimenti avrei dovuto scagliare la prima pietra contro mia figlia invece che vederla disassociata”. Meno male, dico io. E sono serio.

Posted by Emidio Picariello on May 3rd, 2010 | Filed in credenze | 8 Comments »


8 Responses to “How to: uscire dai testimoni di Geova”

  1. Dario Says:

    E dopo 30 giorni di inattività ti disattivano l’account di Msn.

    Scherzi a parte: leggendo tutti i vari post, specie quelli da cui emerge esplicita l’ottusità e le varie pratiche di controllo mentale, istintivamente, sento in me il desiderio di entrare a far parte dei Tdg solamente per iniziare poi a infrangerne le regole, per essere elemento di disturbo.

    Magari questa mia può essere una sorta di “indelicatezza” verso chi come te ed altri, invece ha fatto tutto per uscirne, però è un po’ come la sensazione di quando vedi un film con un supercattivo stronzo gran figl. di putt. e vorresti entrare nello schermo per dar lui du’ belle manate.

    ciauz

  2. admin Says:

    Bisogna solo vedere se superi il lavaggio del cervello che serve per entrarci nei testimoni di Geova…
    Io penso che sarebbe davvero difficile come cosa, al di là della battuta. Il livello di controllo è tanto e tale che se non hai intenzioni più che buone non ce la puoi fare imho.

  3. Francesca Says:

    Apri una finestra su un mondo pressochè estraneo, almeno per chi come me conosce i TdG solo tramite scampanellate e volantini. Se si decontestualizzasse il post, semberebbe quasi di leggere il regolamento di corporazione di qualche gioco di ruolo…

  4. Marco Says:

    State scrivendo un sacco di balle da cui emerge l’astio che avete x non essere riusciti a vivere all’altezza dei principi che voi stessi avevate scelto. Qui sta il vero schifo!!!

  5. admin Says:

    @ Marco:
    Sì guarda c’hai ragione. Sai io mi voglio drogare, stuprare, rubare, evadere le tasse, convivere, fumare, tradire, chi lascia i testimoni di geova è cattivo se no non li lascerebbe, chi rimane invece è bravo. (Sì, vabbè, ciao, ti piacerebbe, in realtà, l’ho detto tante volte e lo ripeto, se volessi tornare a essere un testimone di Geova non dovrei cambiare proprio niente della mia condotta. E’ che non voglio, non che non riesco e non voglio perché i testimoni di Geova dicono falsità e su quelle hanno basato una pericolosa setta)

  6. Daniele Says:

    Salve a tutti. Vi invito nella nostra pagina ufficiale su facebook “Uscire dai Testimoni di Geova: ferite profonde del loro ostracismo” (http://www.facebook.com/usciredaitestimonidigeova), dove potrete trovare risposte su questa organizzazione, ed esperienze reali di chi ne ha fatto parte e purtroppo ora subisce il loro ostracismo ed emarginazione incivile e vergognosa, addirittura dai propri stessi familiari, genitori e fratelli compresi. Molti non conoscono di questa loro pratica, ed è per questo che vogliamo raccontare di tutte le famiglie rovinate e divise a causa di questa ideologia integralista. Vi aspettiamo numerosi 🙂 Grazie..

  7. Denny Says:

    @dom:
    Ciao a tutti io ne faccio parte e sinceramente nn capisco come le persone che sono uscite diventino così bugiarde!!! Sarà una moda!!!

  8. Emidio Picariello Says:

    Denny scrive:

    @dom:
    Ciao a tutti io ne faccio parte e sinceramente nn capisco come le persone che sono uscite diventino così bugiarde!!! Sarà una moda!!!

    Ok, dimmi una bugia che ho detto in questo sito, documentala. Dare del bugiardo a qualcuno è molto facile, fi il fact checking.

Leave a Comment

AWSOM Powered