Un sacco di peccati

Sono stato con alcuni amici a fare l’addio al celibato a Bruxelless – non chiedetevi perché proprio a Bruxelless, controllate solo il sito di Ryanair e vedete quanto costa andarci per un week-end e capirete – commettendo un mucchio di peccati. Non preoccupatevi, niente che metta in pericolo il mio imminente matrimonio, la cosa più simile a uno strip tease che ci è toccato è stato un video porno sull’iphone di un amico fotografato accanto al mio viso.

Il primo che ho commesso è stato solo pensare di andare a fare un addio al celibato che è una cosa che per i testimoni di Geova è peccato. Beh, anche la clip porno è peccato.

Un altro peccato è stato il gran numero di parolacce che abbiamo sprecato in questa occasione. Alcuni dei miei amici riescono a essere volgari e divertenti quasi quanto Luttazzi – lasciando la parte la discussione in merito al fatto che la volgarità sia divertente o meno: a me diverte, forse solo perché mi è stata proibita per molti anni.

Per tacer del fatto che ci siamo girati a guardare le ragazze per strada, quelle carine, ovviamente – guardare la donna d’altri è peccato – e che abbiamo bevuto molta birra – anche bere molta birra è una cosa che non va bene, il testimone di Geova non deve mai perdere il controllo di sé. Inoltre mi sono fatto una foto con un Puffo al museo del fumetto – i Puffi, come TinTin sono belga – foto che potrete prima o poi trovare su Facebook.

In realtà mi sono molto divertito, sentivo il bisogno di qualcosa di estremamente leggero come nove uomini che passano un sabato in una città a fare niente e a discutere di niente. Solo al ritorno dal viaggio, quando in macchina l’autista ha messo un CD di vecchie canzoni dei cartoni animati mi sono un po’ annuvolato. Erano tutte cose come Capitan Harlock, Daitarn 3, e altre cose di quegli anni. Non mi sono intristito perché sto invecchiando – e anche il fatto che sto invecchiando è vero – ma perché io non le conoscevo, e non le conoscevo perché non avevo potuto vedere quei cartoni animati quando ero bambino, perché erano cartoni animati considerati violenti.

Posted by Emidio Picariello on April 11th, 2010 | Filed in matrimonio | 11 Comments »


11 Responses to “Un sacco di peccati”

  1. Thumper Says:

    A volte, leggendoti, mi chiedo se sei stato un bambino felice e spensierato.
    Credo che la spensieratezza dovrebbe essere garantita ai bambini…

    Io le sigle dei cartoni le so tutte.
    E le ho tutte (in mp3).
    Se vuoi… 😉

    P.S.: se siamo all’addio al celibato manca poco…

  2. Ponga Says:

    Capitan Harlock non l’hai visto perchè eri troppo giovane, mi sa, perché io lo vedevo. Sei un noioso piangione. BUUUHH

  3. Thumper Says:

    (Questa tua sorella è invitata al tuo matrimonio, sì? 😀 )

  4. admin Says:

    sì, mia sorella c’è. ma solo perché mi sta sympa il mio nipotino unenne 😉

    l’addio al celibato l’abbiamo fatto con un po’ di anticipo, al matrimonio manca un mese e dieci giorni, come indica il boxino a destra.

  5. S. Says:

    Bella idea quella dell’addio al celibato all’estero 😀

    P.S. Sono una nuova lettrice e ti devo fare i complimenti per il blog 😉 Continuerò a leggerti fino al matrimonio!

  6. Francesco Says:

    Meno male che a Brusselles ci sei andato a cazzeggiare, perché a parte la birra e le ragazze (e il cioccolato :P) non c’è veramente nient’altro!
    Una delle città più sopravvalutate del mondo, non ci fossero le istituzioni europee ce ne potremmo dimenticare senza rimorso alcuno…

    Ma siccome questo è il mio primo commento (nonostante legga il blog dall’inizio), non posso mancare nel farti le mie felicitazioni per il matrimonio! (e chissene, dirai te 😉 )

  7. Guido Says:

    Forse sei stato un bambino felice e spensierato anche senza quei cartoni… non pensare a tutto quello che non hai fatto, è la tua vita, è così, diversamente ora non saresti quel pazzo (in)cosciente che si sposa… Pensa al futuro!

  8. admin Says:

    @ Guido:
    no, non sono stato un bambino felice e spensierato, e sì, sarò felice e spensierato nel futuro, e no, non è per via dei cartoni animati che non sono stato felice e spensierato, ma per tutto, e sì, quello che sono stato è parte di quello che sono.

    @ Francesco:
    non per fare quello che si sposa e le altre non le guarda, ma di ragazze carine, onestamente non se n’è viste un gran numero…
    (la parola felicitazioni mi ricorda questo, non ci posso fare niente, ma grazie)

    @ S.:
    idea della mia ragazza che è andata a londra con le amiche. io l’ho solo copiata in peggio.

  9. vera-la sposa Says:

    questo è uno dei tuoi post più riusciti, ovviamente sono di parte, ma credo che da questo trapeli la sofferenza del bambino che eri.

  10. Alessandro Says:

    @ Ponga:
    Io lo vedevo e sono più piccolo di lui….ma sul noioso piangione sottoscrivo!

  11. G Says:

    bellissimo questo post.
    sia perchè pure a me piace la voglarità eheheh.
    sia perchè mi piace quando tua moglie commenta (sono una romantica).
    sia perchè non cantare le canzoni dei cartoni animati insieme agli altri deve essere tremendo!
    ma soprattutto perchè BRUXELLES ANDATA E RITORNO IN 30 PERSONE PER SOLE 24 ORE è STATA L’ESPERIENZA PIù DEVASTANTE DELLA MIA VITA 😀

Leave a Comment

AWSOM Powered