Storia di Asdrubala

Ho già parlato di come si diventa testimoni di Geova. Ma torno su quest’argomento perché mi sono ricordato la storia di Asdrubala (alcuni nomi potrebbero essere stati cambiati). Asdrubala aveva poco più di vent’anni e un bambino piccolo quando i testimoni bussarono alla sua porta, un lavoro modesto, e un marito malato di un cancro non operabile.

Così quando mia madre andava a fare visita ad Asdrubala e studiava la Bibbia con lei, e le diceva che avrebbe presto riabbracciato il marito da poco morto, gli occhi di Asdrubala si illuminavano.

Quando Asdrubala veniva in sala del Regno, e all’inizio non veniva sempre, ma solo ogni tanto, tutti andavamo a salutarla – io ero bambino – e le chiedevamo come stava. Doveva sentirsi sicuramente accolta e consolata. Poi Asdrubala smise di fumare e questa cosa fu salutata come una sua grande vittoria personale. Fu incensata per la sua forza di volontà e poté cominciare a fare i discorsetti alla scuola di ministero teocratico, dato che ormai veniva a tutte le adunanze.

Poi chiese di cominciare a predicare e tutti la incoraggiarono: stava facendo progresso ed era un esempio per il suo bambino e, sì, sapere che avrebbe di nuovo visto il marito nel nuovo mondo era un grande sostegno. Poi Asdrubala decise di battezzarsi. L’atteggiamento di tutti era ancora di grande sostegno. Se Asdrubala mancava a un’adunanza, la telefonata che riceveva da qualche sorella della congregazione era solo per sentire come stava e se tutto era a posto.

Poi sono passati gli anni, e Asdrubala avrebbe dovuto fare la pioniera ogni tanto. Ma lei non lo faceva quasi mai e allora ci si chiede se Asdrubala sta davvero mettendo Geova al primo posto e lo si chiede anche ad Asdrubala. Glielo si chiede per incoraggiarla, certo, mica per giudicarla.

Poi sono passati altri anni e una volta – avevo 17 anni – ho raggiunto Asdrubala e la compagnia di amici con i quali era al mare, dato che molti di loro erano miei coetanei. Una sera Asdrubala non rientrò nelle case che avevamo affittato per l’occasione. Così quando rientrammo a Pistoia gli anziani chiesero conto ad Asdrubala del suo comportamento: si appartava con gli uomini? Stava mettendo Geova al primo posto?

Asdrubala ormai era vedova da molti anni e ancora giovane, voleva un marito? Era una esigenza legittima ma doveva continuare a coltivare la spiritualità e doveva soprattutto cercare un marito che spirituale. Adesso non era sufficiente più venire a qualche adunanza e se ne mancava qualcuna le telefonate erano ancora per sentire se aveva bisogno di qualcosa, ma il tono era un poco più accusatorio. Ricordo che mia madre era preoccupata per la piega che stava prendendo Asdrubala.

Insomma, nella storia di Asdrubala vedo il modus operandi del delitto perfetto: dall’accoglienza al dovere, dalla consolazione al controllo. Prima entri perché hai bisogno, poi sei assorbito, controllato, tanto che appartarsi sulla spiaggia con un uomo d’estate diventa un crimine, e se una sera sei stanco per andare all’adunanza sai che i tuoi fratelli ti giudicheranno come poco spirituale. E nel frattempo hai lasciato gli amici e frequenti poco anche i parenti. Se il controllo ti sta stretto preparati a restare solo a lungo.

Posted by Emidio Picariello on March 27th, 2010 | Filed in credenze, storia | 13 Comments »


13 Responses to “Storia di Asdrubala”

  1. ponga Says:

    Anche il nome di alcune città può essere stato cambiato. Invece di Pistoia potevi scrivere, che so, Pifferoland oppure Minchiacountry, il fatto non si svolse a Pistoia, ma capisco il bisogno di proteggere gli interessati. Ero presente il giorno che Asdrubala,(non più TdG da anni e risposata) poco dopo il battesimo, se non ricordo male, scoprì che nel Nuovo Mondo avrebbe sì rivisto il marito amato defunto, ma non ci avrebbe potuto fare sesso, perchè i risuscitati sono “come gli angeli del cielo”. Fu un brutto colpo per lei. Eravamo a casa nella nostra cucina e tua madre cercò di rassicurarla spiegandole che nel NM Geova avrebbe comunque provveduto alla felicità sua e del marito, perchè, come dice una scrittura parlando del creatore: “Apri la tua mano e sazi il desiderio di ogni cosa vivente”. O mi confondo con la Coca Cola?

  2. Lara Says:

    Meno male che ha lasciato i testimoni di geova e si è risposata!!
    Però il lieto fine potevi dircelo prima…

    saluti, Lara

  3. ponga Says:

    @ Lara:
    Ho notizie di seconda mano (la mia estetista, ex testimone), non ho mantenuto i contatti con Asdrubala perchè avevamo in comune solo la religione, ma sono stata anche io contenta di sapere che si è rifatta una vita.

  4. Dite_la_verità Says:

    @ponga ed admin:

    Perchè nei tuoi sfoghi quotidiani (tu admin) e nei commenti (tu ponga) non mettete anche il versetto biblico sul quale si basa quello che dite? Se li omettete i post (ed i comment) sono solo volgare disinformazione volta a screditare un gruppo la cui “sola colpa” è quella di seguire la Bibbia. Facciamo un pò di chiarezza per i gentili lettori:

    “Una sera Asdrubala non rientrò nelle case che avevamo affittato per l’occasione.”.

    Il versetto biblico:
    (1 Corinti 6:17-18)
    Fuggite la fornicazione. Ogni altro peccato che l’uomo commetta è fuori del suo corpo, ma chi pratica la fornicazione pecca contro il proprio corpo.

    Asdrubala, avendo studiato la Bibbia con tua madre, sapeva che per fare sesso con un uomo questi deve essere suo marito. Le leggi bibliche si DEVONO seguire, se Asdrubala voleva smettere di seguirle era libera di uscirsene dai tdg quando voleva ma fin quando rimaneva DOVEVA seguire le regole.

    “Così quando rientrammo a Pistoia gli anziani chiesero conto ad Asdrubala del suo comportamento: si appartava con gli uomini?”

    Il versetto biblico del perchè di cui sopra:

    Ebrei 13:17
    “Siate ubbidienti a quelli che prendono la direttiva fra voi e siate sottomessi, poiché essi vigilano sulle vostre anime come coloro che renderanno conto, affinché facciano questo con gioia e non sospirando, poiché questo sarebbe dannoso per voi.”.

    Gli anziani devono rendere conto del loro operato direttamente a Geova, non gliene importa un fico secco di entrare nella vita privata dei testimoni.

    “poco dopo il battesimo, se non ricordo male, scoprì che nel Nuovo Mondo avrebbe sì rivisto il marito amato defunto, ma non ci avrebbe potuto fare sesso, perchè i risuscitati sono “come gli angeli del cielo”.

    Matteo 22:29-30:
    Rispondendo, Gesù disse loro: “Voi sbagliate, perché non conoscete né le Scritture né la potenza di Dio; poiché nella risurrezione gli uomini non si sposano né le donne sono date in matrimonio, ma sono come gli angeli nel cielo.

    “ma sono stata anche io contenta di sapere che si è rifatta una vita.”

    (1 Corinti 7:39)
    La moglie è legata per tutto il tempo che il marito vive. Ma se il marito si addormenta [nella morte], è libera di sposare chi vuole, solo nel Signore…

    La vita se la poteva rifare anche rimanendo con i testimoni, alla morte di uno dei coniugi il vincolo coniugale si scioglie. Si sarebbe anche potuta sposare un non testimone ovviamente affrontando le conseguenze derivanti dal vivere accanto ad un uomo dalla fede diversa.

    Mi spiace davvero molto (anche se non vi conosco, credetemi) che abbiate sofferto nella vostra adolescenza per colpa della rigidità con cui vi hanno cresciuto i vostri genitori ma fare di un’erba un fascio non è giusto; non siamo tutti così.

    PS per l’admin:
    Mio figlio (5 anni) legge regolarmente Topolino e quando non vuole che gli legga il libro dei racconti biblici va bene così; non lo forzo.

  5. admin Says:

    Dite_la_verità scrive:

    Se li omettete i post (ed i comment) sono solo volgare disinformazione volta a screditare un gruppo la cui “sola colpa” è quella di seguire la Bibbia.

    In realtà io non ho mai sostenuto che i testimoni di Geova non seguano la Bibbia e di rado ho dato un giudizio morale. Come ho più volte precisato, io non faccio che raccontare una storia. Il lettore deciderà se, per lui, è sensato che degli uomini – gli anziani – giustificati dalla Bibbia, ficchino il naso nella vita sessuale – e io, per esempio, non ho idea di che cosa Asdrubala fece quella notte, casomai è stata tutta la notte a parlare – di una donna.
    E comunque admin di chiama Emidio Picariello.
    “Dite la verità” invece non penso che ci dirà il suo nome.

  6. Dite_sempre_la_verita Says:

    “In realtà io non ho mai sostenuto che i testimoni di Geova non seguano la Bibbia e di rado ho dato un giudizio morale. Come ho più volte precisato, io non faccio che raccontare una storia.”

    Le persone che ti leggono non sanno niente di noi e della Bibbia. Tu scrivi da persona che conosce i testimoni di Geova ma chi ti legge no, per questo vi ho detto di quotare i versetti biblici (che conoscete molto bene) attinenti agli episodi che racconti e che ponga commenta. Altrimenti quello che rimane è solo squallida (perchè i tuoi post sono colmi di disprezzo) disinformazione. Certamente sei libero di scrivere quello che vuoi nel tuo blog ma sappi che così come rimane solo disinformazione.

    “Il lettore deciderà se, per lui, è sensato che degli uomini – gli anziani – giustificati dalla Bibbia, ficchino il naso nella vita sessuale”

    Infatti non sono giustificati dalla Bibbia a ficcare il naso nella vita sessuale e se lo fanno sbagliano. Se lei/lui sta sopra o sotto durante il coito non interessa agli anziani. Ma se un componente della congregazione incomincia a vivere in disaccordo con le leggi che HA ACCETTATO battezzandosi, gli anziani hanno il dovere secondo Ebrei 13:17 di interessarsi della pecorella 1) per riportarla sulla retta via (se vuole ovviamente) e 2) per proteggere il nome di Geova stesso nella congregazione. Ovvio che chi ci ripensa (di seguire le norme) è libero di farlo dissociandosi dai testimone di Geova.

    Ho dimenticato prima di rispondere a questo:
    “Insomma, nella storia di Asdrubala vedo il modus operandi del delitto perfetto: dall’accoglienza al dovere, dalla consolazione al controllo. Prima entri perché hai bisogno, poi sei assorbito, controllato”

    Suvvia Egidio, continui ad insistere? Il delitto perfetto? Ma sei paranoico per caso? Io e mia moglie andiamo al cinema, andiamo al teatro, viaggiamo dove vogliamo, facciamo l’amore come vogliamo, leggiamo quello che vogliamo, incoraggiamo quelli che frequentano l’università, e nessun anziano “ci controlla”.

    “tanto che appartarsi sulla spiaggia con un uomo d’estate diventa un crimine”

    Diventa un “crimine” se fa sesso “con un uomo d’estate” che NON è suo marito. In quella occasione se l’è cercata. Andando al mare insieme agli altri componenti della congregazione e non tornando a casa quella notte ha dato adito lei stessa agli anziani di chiederle come mai non è tornata a casa (per le ragioni che ho esposto sopra). Ovvio che Asdrubale è libera di fare sesso con “un uomo d’estate” che NON è suo marito ma NON da testimone di Geova.

    “e io, per esempio, non ho idea di che cosa Asdrubala fece quella notte,”

    ma lo dai ad intendere quando dici:

    “APPARTARSI sulla spiaggia con un uomo d’estate”.

    Se io voglio semplicemente parlare con “un uomo d’estate” non mi ci APPARTO.

    “, e se una sera sei stanco per andare all’adunanza sai che i tuoi fratelli ti giudicheranno come poco spirituale.”

    A questo ti rispondo con questa scrittura:

    (Giacomo 4:11-12) Cessate di parlare gli uni contro gli altri, fratelli. Chi parla contro un fratello o giudica il proprio fratello parla contro la legge e giudica la legge. Ora se tu giudichi la legge, non sei operatore della legge, ma giudice. C’è un solo legislatore e giudice, colui che può salvare e distruggere. Ma tu chi sei, che giudichi il [tuo] prossimo?

    e quest’altra (che forse non conosci) che mostra che anche lo stesso popolo di Dio sarà da Lui giudicato:
    (1 Pietro 4:17) …. Poiché è il tempo fissato perché il giudizio cominci dalla casa di Dio…

    “Dite la verità” invece non penso che ci dirà il suo nome.”

    Infatti una delle cose che ho imparato “cibandomi alla tavola di Geova” da 16 anni or sono è di non rispondere alle provocazioni.

    Mi ripeto: mi fa MOLTO male sapere con quale estremismo vi hanno cresciuto i vostri genitori, questo melma gratuita che state gettando sul nome della vostra famiglia (dovresti ripensarci, come politico non sei tanto credibile se fai questo alla tua famiglia) e sul nome di Geova non è una cosa piacevole. Forse mamma e papà avrebbero dovuto meditare molto di più su queste parole:

    (Colossesi 3:21) Padri, non esasperate i vostri figli, affinché non si scoraggino.

  7. admin Says:

    Dite_sempre_la_verita scrive:

    vi ho detto di quotare i versetti biblici

    io dico quello che accade. ti ringrazio per il tuo intervento chiarificatore: gli anziani hanno il dovere morale di chiedere a una vedova se ha fatto sesso d’estate al mare, dico io, perché lo dice la bibbia, dici tu. wow, questo sì che cambia tutto (no, non cambia un bel niente, sono ironico)

    Dite_sempre_la_verita scrive:

    sei libero di scrivere quello che vuoi nel tuo blog

    grazie, mi serviva il permesso di un fratello spirituale. ora mi sento meglio.

    Dite_sempre_la_verita scrive:

    nessun anziano “ci controlla”.

    bene. beati voi. i miei anziani mi controllavano. non ci credi?

    Dite_sempre_la_verita scrive:

    Egidio

    Mi chiamo Emidio. Non è difficile. Basta leggere con attenzione.

    Dite_sempre_la_verita scrive:

    Ovvio che Asdrubale è libera di fare sesso con “un uomo d’estate” che NON è suo marito ma NON da testimone di Geova.

    sono d’accordo con te: essere testimoni di Geova limita le possibilità della tua vita

    Dite_sempre_la_verita scrive:

    Ma tu chi sei, che giudichi il [tuo] prossimo?

    come sopra: i fratelli non ti giudicano poco spirituale se salti l’adunanza quando non hai voglia ma non sei malato? buon per te, io venivo giudicato.

    Dite_sempre_la_verita scrive:

    non rispondere alle provocazioni

    l’hai imparato piuttosto male dato che non hai resistito alla tentazione di visitare un sito apostata e di rispondere

    Dite_sempre_la_verita scrive:

    con quale estremismo vi hanno cresciuto i vostri genitori,

    dimenticatelo. i miei genitori sono fratelli spirituali e stimati e questa è l’educazione che moltissimi giovani testimoni di Geova – la maggioranza? – hanno ricevuto.

    Dite_sempre_la_verita scrive:

    questo melma gratuita

    melma gratuita? quale melma? io racconto una storia e tu non hai detto che si tratta di una storia non vera, hai detto che è vera ma che lo dice la bibbia. O sbaglio?

    Dite_sempre_la_verita scrive:

    come politico non sei tanto credibile se fai questo alla tua famiglia

    non ti preoccupare della mia credibilità politica, tanto tu non voti, no?

    Dite_sempre_la_verita scrive:

    mamma e papà avrebbero dovuto meditare molto di più su queste parole:

    (Colossesi 3:21) Padri, non esasperate i vostri figli, affinché non si scoraggino.

    oh, ma l’hanno fatto molte volte. sono io che ho il collo duro

    infine:
    se usi sempre lo stesso indirizzo finto di posta elettronica, invece di cambiarlo ogni volta, non finisci in coda di moderazione e i tuoi commenti appaiono in tempo reale.

  8. ponga Says:

    @ Dite_sempre_la_verita:
    Mi fa davvero piacere che tu abbia aggiunto la fonte biblica a sostegno delle mie asserzioni (non sono ironica), perchè vorrei farlo anche io, ma ho solo l’edizione tascabile della TNM e l’Indice di Parole Bibliche è troppo sintetico per permettermi di trovare agevolmente il versetto che ricordo casomai a memoria. Se tu potessi anche citare come fonti le pubblicazioni della società, a commento di quello che scrivo, sarebbe fantastico, perché ho poco tempo e poche pubblicazioni recenti. (Non sono ironica). Quanto ai nostri genitori, credo sia evidente in ogni post come siano stati guidati, in ogni aspetto della nostra educazione, dalla perfetta buona fede e dalla convinzione che seguire e applicare le leggi di Geova fosse per noi una protezione e un beneficio. Per quanto riguarda questo blog, ho invitato mia madre a leggerlo e a rispondere, ma lei mi ha ricordato che dalle pubblicazioni apostate si sta lontani. Non si leggono, ok? Anzi approfitto dell’occasione per riferire che lei ha detto che il titolo era sbagliato, perché lei è contenta che Emi si sposi. Le ho spiegato che il significato del titolo non è letterale e il senso si capisce leggendo tutto. I nostri rapporti sono cordiali e affettuosi nonostante il blog e i gravi disaccordi ideologici. Quanto loro soffrono perchè noi ci siamo allontanati dalle vie di Geova, tanto noi soffriamo -forse un poco meno, in verità- perchè loro hanno vissuto una vita castrata dalle bugie di una religione che ha irretito due persone intelligenti. Sei sollevato? Ciao Ciao, Sonia

  9. Giovanni Fontana Says:

    Devi solo toglierti questo brutto vizio del “non giudicare”, tipicamente tesimonedigeovesco.

  10. ponga Says:

    Dite_sempre_la_verita scrive:

    Ma sei paranoico per caso? Io e mia moglie andiamo al cinema, andiamo al teatro,

    dimenticavo di rispondere su questo punto: anche noi siamo stati portati a cinema e a teatro dai nostri genitori (hai letto che ci tenessero in gabbia?), io da piccola ho visto tutti i cartoni Disney e alla Pergola a Firenze diversi spettacoli, mio padre ci portava all’osservatorio astronomico etc. Tutto questo non esclude che le parolacce fossero peccati gravi e la fornicazione vissuta come un omicidio. loro mettevano e mettono, anche non andando al matrimonio del figlio, semplicemente Geova e le leggi bibliche al primo posto nella loro vita, cosa che tutti quelli che si professano cristiani dovrebbero fare. Evidentemente tu leggi nella Torre di Guardia che non si devono frequentare gli apostati e pensi con la tua testa e lo fai lo stesso. Se tu fossi stato tra quelli che all’assemblea sentirono il discorso contro Topolino probabilmente te ne saresti fregato, come molti fecero. Ma per i TdG pensare con la propria testa si chiama “manifestare spirito d’indipendenza” e questo per loro è male. Noi raccontiamo la storia di una famiglia di bravi Testimoni, esemplari, da parti alle assemblee. Che ci sia anche tanta gente che cerca di essere normale non lo metto in dubbio. Che razza di religione è una che sei migliore se la segui meno?

  11. ponga Says:

    ponga scrive:

    Che razza di religione è una che sei migliore se la segui meno?

    Una religione uguale a tutte le altre, per quanto mi riguarda.

  12. Massimo Says:

    Mi sorprendeva il fatto che nessun TdG fosse intervenuto per difendere la sua religione. Ora sì che ci si comincia a divertire.
    Vorrei partire da un concetto base. La “traduzione del nuovo mondo” non è la Bibbia, è un libro molto simile alla Bibbia ma non lo è non essendo stata tradotta letteralmente dai testi antichi, ma in una qualche maniera parafrasata a proprio uso e consumo.

  13. Daniele Says:

    Wow, questo e’ il mio post preferito…uno non sapevo che i resuscitati non potranno fare sesso nel nuovo mondo (meglio rimanere morti a questo punto!!!!).
    2-Dato che mi volevo far venire in mente una storia per un nuovo film da girare, beh…il marito muore, la moglie si risposa, tutti e tre arrivano nel nuovo mondo..la moglie combattuta tra i due amanti…mangia la mela del peccato di nuovo e la storia ricomincia su questo vecchio mondo.
    Ganzo!!!!

Leave a Comment

AWSOM Powered